La Biblioteca Digitale dell’Università Telematica eCampus mette a disposizione dei propri docenti ed allievi, per la consultazione, le collezioni delle più grandi case editrici e le principali banche dati disponibili per studiosi e ricercatori.

MediaLibraryOnLine


MLOL è il primo network italiano di biblioteche pubbliche, sistemi bibliotecari e altri enti che collaborano e condividono i costi per la gestione di risorse digitali: oggi il network è formalizzato da una convenzione nazionale con un sistema capofila nominato dagli altri enti aderenti (il capofila è oggi il Consorzio Sistema Bibliotecario Nord-Ovest di Milano, CSBNO) e si occupa della gestione di collezioni costituite esclusivamente da contenuti digitali. MLOL è anche la piattaforma italiana per il “prestito digitale” (digital lending) nelle biblioteche italiane. L'accesso alla biblioteca è consentito via Internet, 24 ore su 24, 7 giorni su 7, per consentire a studenti, docenti e ricercatori la consultazione online di e-book, musica, film, audiolibri, quotidiani e periodici, banche dati, oggetti di e-learning.
Per accedere ai contenuti è necessario cliccare sul tasto "Entra" ed inserire la propria Username e Password (identiche alle credenziali d'accesso al portale d'Ateneo).

EBSCO


EBSCO Information Services è una divisione di EBSCO Industries, Inc. , una delle maggiori società private e di proprietà familiare negli Stati Uniti. EBSCO Industries, Inc. è in attività dal 1944. Iniziando come piccola agenzia di abbonamento, EBSCO divenne rapidamente un pioniere nel settore dei servizi di biblioteca.
EBSCO è il principale fornitore di database di ricerca, riviste elettroniche, abbonamenti a riviste, e-book e servizi di scoperta di biblioteche di ogni tipo. Da oltre 70 anni collaboriamo con le biblioteche per migliorare la ricerca con contenuti e tecnologia di qualità

TORROSSA


Dal 1958, Casalini Libri è uno dei principali fornitori di libri, riviste, contenuti digitali e dati bibliografici europei a biblioteche ed agenzie in tutto il mondo cui garantisce servizi rapidi, precisi, di qualità e completamente personalizzabili. Specializzata in pubblicazioni italiane, francesi, spagnole, portoghesi e greche, l'azienda offre una completa gamma di servizi dedicati allo sviluppo delle collezioni e all'elaborazione tecnica. Tra questi: selezione e ordine online dei titoli, informazioni bibliografiche sulle ultime uscite, Approval Plan, catalogazione ed elaborazione fisica dei volumi (Shelf Ready), oltre alla piattaforma full text, che raccoglie contenuti digitali (monografie e riviste) di 180 editori.

MIRABILE


MIRABILE è un knowledge management system per lo studio e la ricerca sulla cultura medievale promosso dalla Società Internazionale per lo Studio del Medioevo Latino e dalla Fondazione Ezio Franceschini di Firenze, in collaborazione con altri enti.
Oltre ai contenuti dei DB romanzi, francesi e agiografici, dei progetti TRAMP, ROME, ABC e TETRA, nel DB latino si offrono in consultazione libera:
- la bibliografia relativa ai manoscritti per gli anni 2009-2011
- un indice di autori medievali, opere e manoscritti derivato da MEL, BISLAM e CALMA. L'indicizzazione in costante incremento comprende i volumi MEL XXV-XXXVI

IL FORO ITALIANO


Il Repertorio de IL FORO ITALIANO è uno strumento di lavoro che permette all’operatore pratico di fondare il suo lavoro su solide basi documentarie. Allo straordinario thesaurus offerto dalla versione cartacea, supportata da un’efficiente mappatura della letteratura giuridica, strutturata per voci e ambiti di ricerca, si affianca in modalità interattiva una banca dati digitale ricchissima e aggiornata in tempo reale. Insomma: tutto il diritto, sapientemente organizzato, in un click.

Rivisteweb - La piattaforma italiana per le scienze umane e sociali


Rivisteweb è la più autorevole collezione italiana di riviste di scienze umane e sociali, pensata per università, centri di ricerca, istituzioni pubbliche e private. Presenta gli articoli di oltre 80 testate attive e un archivio di quasi 100 periodici del gruppo del Mulino (Società editrice il Mulino e Carocci editore), ricercabili nel testo completo e nei dati bibliografici, indicizzate nei principali repertori, motori di ricerca e discovery services.
Nel contesto nazionale, la maggior parte delle riviste presenti si colloca ai vertici qualitativi dei settori disciplinari di appartenenza.

DarwinBooks


Darwin è l'archivio digitale dei libri del Mulino, pensato per rispondere alle nuove esigenze dell'università italiana, attraverso l'offerta di centinaia di monografie di ricerca nelle principali aree disciplinari del nostro catalogo.
L'accesso ai contenuti è riservato a università e istituzioni. I volumi - collocati in collezioni disciplinari - sono consultabili a partire dall'indice, dal quale si ha accesso ai capitoli, ai paragrafi, agli apparati. Sul singolo titolo e sull'archivio nel suo complesso sono possibili ricerche nei dati bibliografici, ma anche nel testo completo o in sue parti specifiche (per es., solo le figure, le tabelle, le note, la bibliografia, ecc.). Ogni libro e ogni capitolo sono contraddistinti da un Doi (Digital object identifier), per un riferimento rapido e univoco in rete.

De Gruyter


De Gruyter si pregia di offrire prestigiose borse di studio da 270 anni. Siamo una casa editrice indipendente con sede legale a Berlino. Pubblichiamo più di 1.300 nuovi titoli all'anno, e più di 900 riviste specializzate in Umanesimo, Scienze Sociali, Matematica, Ingegneria, Informatica, Scienze Naturali, e Giurisprudenza. Inoltre offriamo un'ampia gamma di soluzioni digitali, quali libri e riviste open access.

WOS - WEB OF SCIENCE (solo per docenti e ricercatori)

Inizialmente prodotto dall'Institute of Scientific Information (ISI) dell'editore Thomson Reuters e attualmente curato dalla Clarivate Analytics, il Web of Science (WOS) è un database bibliografico/citazionale multidisciplinare, che unisce la possibilità di effettuare ricerche tematiche sia per autore sia per citazioni che un determinato autore o un determinato contributo scientifico hanno ottenuto in un arco di tempo definito. Consente di effettuare ricerche in oltre 33.000 riviste internazionali e 168.000 atti di convegni nel campo delle scienze, delle scienze sociali, delle arti e delle scienze umanistiche, per trovare risultati di qualità elevata più attinenti alla propria area di interesse. È anche possibile collegare i risultati e approfondire le relazioni, in termini di argomenti, tra gli articoli dei ricercatori esperti del settore; inoltre, Web of Science rende pure disponibili numerosi indici interrogabili separatamente.

SCOPUS (solo per docenti e ricercatori)


Scopus è un database di riassunti e citazioni per articoli di pubblicazioni riguardanti la ricerca che consente di calcolare diversi IF. Il database è stato creato nel 2004 dalla casa editrice Elsevier. Scopus è aggiornato periodicamente e offre circa 18.000 articoli provenienti da più di 5.000 pubblicatori internazionali che includono: - 16.500 giornali sottoposti a processo di peer reviewing in ambito scientifico, tecnico, medico e sociale; - 600 pubblicazioni commerciali; - 350 edizioni di libri; - una copertura estesa delle conferenze mondiali con 3 milioni e mezzo di conference papers. Il portale permette inoltre la visualizzazione diretta di abstract e degli articoli completi cercati, nonché l'impostazione di alerts per rimanere aggiornati circa uno specifico argomento o le pubblicazioni di un dato autore.

DE JURE


E’ un sistema di informazione giuridica online completo e personalizzabile della Giuffré Editore, che consente una ricerca intelligente e mirata, affiancando lo studioso passo dopo passo nella selezione rapida ed accurata delle informazioni rilevanti per l'elaborazione oggetto di ricerca. Il servizio è disponibile solo dai terminali preposti interni alla Biblioteca Centrale Campus di Novedrate.

JSTOR


JSTOR (abbreviazione di Journal Storage) è una biblioteca digitale statunitense fondata nel 1995. Nata in origine per conservare le digitalizzazioni di numeri passati di periodici accademici, include ora libri, fonti primarie e numeri correnti di periodici, e consente di effettuare ricerche sull'intero testo di più di 2.000 testate. Più di settemila istituzioni di oltre centocinquanta paesi del mondo hanno accesso alla banca dati, tra queste anche l'Università Telematica eCampus.

BANCHE DATI PER MACRO-AMBITO DISCIPLINARE


Per proporre l’inserimento di una nuova banca dati in questa sezione è sufficiente inviare una richiesta via email a: bibliotecaonline@uniecampus.it

Regole di utilizzo del servizio PROXY


Il servizio di Proxy consente l’accesso a risorse elettroniche riservate ai soli utenti autorizzati (studenti, ricercatori, docenti, personale, collaboratori, visitatori, ecc.) dell’Università Telematica eCampus. L’accesso a tali risorse è regolato da contratti (o licenze) che impegnano l’Università a vigilare attivamente sul rispetto degli usi consentiti e ad individuare eventuali abusi. L'Ateneo non sarà responsabile per conto dell’utente delle eventuali violazioni del diritto d'autore, o delle condizioni di utilizzo previste nelle licenze, perpetrate dai soggetti a cui è consentito di accedere ai materiali attraverso il servizio. L'Ateneo, per salvaguardare il diritto generale di accesso attraverso il proxy, si riserva la facoltà di inibire l'accesso in via precauzionale all’utente di cui sia contestato il legittimo utilizzo da parte dei fornitori di risorse elettroniche, dandone avviso all’utente.
L’attivazione del servizio di Proxy per l’accesso ubiquitario alle risorse riservate implica la stretta osservanza delle regole che seguono.
a) Non contravvenire gli scopi del servizio Proxy.
Lo scopo del servizio Proxy è di dare supporto informativo e documentario alla ricerca, alla didattica e alle attività collaborative in linea all’interno dell’Ateneo. La consultazione delle risorse riservate deve essere pertinente a questo scopo. Pertanto:

  • non interferire con attività altrui o con il funzionamento del sistema, ovvero occorre evitare di:
    • permettere ad alcuno di utilizzare il proprio accesso (account);
    • sostituirsi a qualcun altro nell’uso dei sistemi;
    • cercare di catturare password altrui o forzare password o comunicazioni criptate;
    • distruggere o alterare dati altrui,
  • non cercare di limitare o negare l’accesso al sistema a utenti legittimi;
  • non utilizzare l’accesso alle risorse riservate per scopi di lucro.
b) Non permettere ad alcuno di venire a conoscenza della password.
Se da una parte è ovvio che sia noto il proprio userid (nome.cognome: attraverso questo nome siete noti alla comunità Internet) non devi mai far conoscere ad alcuno la password del tuo accesso. Nessuna persona deve venire a conoscenza della password, inclusi amici fidati e informatici o amministratori di sistema: se qualcuno ne fa un cattivo uso, sei direttamente responsabile. Non c’è nessun motivo per comunicare la propria password ad altri: ogni studente dell’università, ogni docente/ricercatore/collaboratore dell’Università o Visiting Professor possono ottenere un account personale.
c) Non violare la privacy di altri utenti.
Tutti gli utenti del servizio devono porre attenzione, coerentemente con la regola di cui sopra, a non violare la privacy degli altri utenti, anche non intenzionalmente.
d) Non copiare e non fare un illecito utilizzo di materiale coperto da copyright (incluso software).
L’accesso a periodici elettronici, banche dati bibliografiche e fattuali non gratuiti e non open access è di norma regolato da un contratto o licenza che stabilisce quali sono gli aventi diritto e gli usi consentiti. Nel sottoscrivere tali contratti, l’Università si impegna – come accade ad altre Università e a Enti di ricerca – a pubblicizzare gli usi consentiti e a far rispettare le clausole del contratto. Pertanto, ogni utilizzo commerciale o per scopi non connessi alla ricerca e alla didattica di detti materiali, è assolutamente vietato.