DIDATTICA

SCIENZE APPLICATE A BENESSERE E SOSTENIBILITÀ

Descrizione e obiettivi

Il benessere e la sostenibilità coinvolgono temi di ricerca interconnessi e caratterizzati da una forte interdisciplinarità. Il dottorato si prefigge di approfondire, attraverso un approccio integrato, tematiche correlate al benessere e alla sostenibilità: sicurezza e conservazione dell'ambiente, delle strutture e infrastrutture e del patrimonio culturale; riduzione dell'impatto ambientale dei processi produttivi e dei prodotti; stili di vita per il mantenimento e il recupero della salute psico-fisica della popolazione; prevenzione e trattamento di stati patologici. La natura multidisciplinare del progetto, assicurata dalle competenze di docenti e ricercatori afferenti a diversi SSD, mediante strumenti conoscitivi e metodologici diversificati e integrati, garantisce un approccio adeguato al tema complesso di “benessere e sostenibilità”. La tematica può essere affrontata da differenti punti di vista, considerando tanto l'individuo quanto la collettività, così come evidenziato nelle diverse linee di ricerca che il dottorato propone. Le linee di ricerca riguardano le seguenti aree CUN: ingegneria civile (area 08), ingegneria industriale e dell'informazione (area 09), di ambito psicologico (area 11) e scienze mediche (area 06) e scienze biologiche (area 05).

Obiettivi del corso:

Il dottorato intende fornire una preparazione adeguata lungo due direttrici: a) svolgere attività nell'ambito della ricerca di base, applicata o finalizzata, sia in ambito accademico che industriale; b) ottenere competenze per attività professionali di alta qualificazione da realizzare presso strutture/enti/centri pubblici o privati - nazionali ed internazionali - che si occupano di tematiche legate al benessere, alla salute, alla sicurezza e alla sostenibilità ambientale, tanto nell'ambito delle discipline dell'ingegneria, quanto in quello della psicologia, delle scienze biomediche e motorie. Tale preparazione sarà garantita dall'elevata multidisciplinarietà e interdisciplinarietà del corso di dottorato. La formazione si dovrà tradurre in un'adeguata produzione scientifica. Nello specifico, durante il triennio, il dottorando dovrà presentare almeno due articoli a congressi nazionali e/o internazionali e pubblicare o aver sottomesso per la valutazione almeno due articoli su riviste qualificate (indicizzate su Scopus/WOS). Il Collegio di dottorato persegue come obiettivo cardine quello di stimolare le aziende a finanziare borse di studio (come già accaduto nel XXXVI Ciclo) per avvicinare i propri dottorandi alle realtà industriali e professionali.

Sbocchi occupazionali e professionali previsti

Grazie al carattere interdisciplinare, il dottorato consente sia l'acquisizione di conoscenze e competenze scientifiche trasversali sia di solide competenze specialistiche. Inoltre, dà spazio a specifici approfondimenti inerenti le tematiche proposte attraverso la possibilità di un'esperienza di ricerca all'estero. Questa opportunità è avvalorata sia dalla presenza nel collegio di docenti stranieri sia dalla concretizzazione di congrui finanziamenti utili a trascorrere il periodo di ricerca all'estero in strutture strategiche per le specifiche linee di ricerca. Le principali opportunità professionali sono offerte da laboratori di ricerca pubblici (università, istituti di ricerca, Istituto Superiore di Sanità, Aziende Sanitarie Locali) o privati (industrie, spin-off). Oltre al mondo della ricerca, ulteriori opportunità d'inserimento nel mondo del lavoro coinvolgono altri contesti, quali: industrie produttive (multinazionali, piccole e medie imprese); aziende sanitarie locali per la progettazione di interventi utili al benessere sia della popolazione che degli operatori sanitari; laboratori di diagnostica biomedica; insegnamento; sviluppo programmi individualizzati di attività motoria inerenti il mantenimento dello stato di salute e del benessere; aziende sanitarie locali. La frequenza al dottorato fornisce anche abilità trasversali di tipo ingegneristico, bio-medico e psicologico, spendibili in molteplici realtà occupazionali. È importante, infine, evidenziare come i componenti del Collegio ed i tutor coinvolti nel percorso formativo dei dottorandi, collaborano su temi di ricerca d'interesse comune, sia con aziende nazionali ed internazionali sia con realtà presenti sul territorio, rafforzando lo sviluppo del corso e ampliando gli sbocchi occupazionali e professionali.

Coordinatore: Carlo Baldari (Scheda Docente)
Lingua del corso: Italiana
Durata: 3 anni
Offerta Formativa 2022-23
Organi di dottorato 2022-23
Linee di ricerca 2022-23
Collaborazioni e mobilità internazionale 2022-23

Dottorato e imprese 2022-23

Regolamento interno del dottorato 2022-23