Certificazioni delle Competenze



Questa certificazione ha l’obiettivo di far acquisire/approfondire al candidato conoscenze e abilità nel campo editoriale, ed è stata progettata dopo un’attenta analisi del mercato del lavoro e delle competenze richieste dalle aziende in cerca di risorse da assumere, con dei percorsi formativi selezionati con lo scopo di fornire conoscenze essenziali a coloro che, terminati gli studi, intendono avvicinarsi al settore editoriale.
Altrettanto qualificante è la certificazione per i professionisti già inseriti nell’Editoria, che però necessitano di approfondimenti e/o di aggiornamento.



SCRITTURA E CREAZIONE CONTENUTI EDITORIALI

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, in collaborazione con UNIONCAMERE, rende periodicamente disponibili dei report sull’andamento del lavoro nel settore Editoriale in Italia, dov’è evidenziato che la figura professionale del creatore di contenuti, appartenente alla macroarea delle professioni intellettuali, scientifiche e di elevata specializzazione, risulta avere all’89,4% una preparazione inadeguata secondo le maggiori Agenzie ed Editori, che causa un periodico turn-over delle risorse umane impegnate.

Nel 2018 per questa professione si sono rilevati 2440 posti disponibili: tra questi, il livello d’istruzione richiesto ai candidati è stato per il 47,9% il Diploma secondario e per il 52,1% il titolo Universitario. Anche se la difficoltà complessiva di reperimento dei candidati è solo dell’11%, l’elevata percentuale di preparazione inadeguata riscontrata dai datori di lavoro mette in risalto, per questi professionisti, una necessità di ulteriore formazione del 40%, indispensabile anche per mantenere la posizione lavorativa.

La presente certificazione, quindi, ha l’obiettivo di fornire ai diplomati e/o ai laureati la possibilità di potersi specializzare nel campo dell’Editoria, innanzitutto digitale, per rispondere alle esigenze delle aziende che in questo settore ricercano figure professionali con maggiori competenze.

Il concetto cardine dal quale si è sviluppato il progetto per questa certificazione è quello dei ‘Mezzi di Comunicazione’, conoscere le diversità esistenti tra i vari mezzi di comunicazione, sapere utilizzarli e lavorare con questi in maniera autonoma, che è fondamentale per potersi approcciare in maniera efficiente al mondo dell’Editoria. Saper reperire notizie, essere in grado di redigere in maniera autonoma un articolo o contenuto editoriale, ed avere conoscenze specifiche sul diritto dell’informazione e la libertà di stampa, sono nozioni basilari per i candidati a questa professione, e un necessario aggiornamento per chi già la svolge.

Per questo motivo, grazie ai Corsi di Laurea che UnieCampus offre, è possibile fornire al possessore della certificazione, nozioni didattiche e competenze in tre diversi ambiti:

  • SOCIOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE E DELL’INFORMAZIONE
  • DIRITTO DELL’INFORMAZIONE E DELLA COMUNICAZIONE
  • LABORATORIO DI SCRITTURA e LABORATORIO DI SCRITTURA PER IL WEB
A questo percorso didattico è stato aggiunto, a completamento della formazione, un corso pratico con una Certificazione Informatica Microsoft Office WORD

In termini di Crediti Formativi, La Certificazione “Scrittura e creazione contenuti Editoriali” ha un peso di 25 CFU, rispettivamente:
  • 9 crediti per il modulo di Sociologia della Comunicazione e dell’Informazione;
  • 9 crediti per il modulo di Diritto dell’Informazione e della Comunicazione;
  • 2 crediti per il modulo di Laboratorio di Scrittura;
  • 2 crediti per il modulo di Laboratorio di Scrittura per il Web;
  • 3 crediti per la Certificazione informatica MOS,

ISCRIZIONE E COSTO


CONSEGUIMENTO E RILASCIO DELLA CERTIFICAZIONE DELLA COMPETENZA

La Certificazione della Competenza “Scrittura e creazione contenuti Editoriali” viene conseguita al termine del percorso formativo, frequentando tutti i corsi previsti in modalità elearning e superando con successo gli esami dei quattro insegnamenti, esami costituiti ognuno da un test multiple‐choice di 30 domande, da svolgere in sede in aula controllata in modalità paper-based o computer-based. Tempo max = 1 ora, l’esame si intende superato se si risponde correttamente ad almeno 18 domande (0 = risposta sbagliata o non data, 1= risposta esatta). Ogni esame può essere ripetuto, nel caso in cui non vada a buon fine, a distanza di almeno 60 giorni dal primo sostenimento.

Il superamento dei quattro esami e della certificazione informatica prevista dal piano di studio consentirà al candidato di ottenere il badge e la relativa attestazione, rilasciati mediante sistema di digital credentialing .Bestr.

I CFU relativi potranno essere riconosciuti, a seguito di presentazione di una esplicita richiesta all'ufficio preposto della Segreteria Studenti, al fine di una eventuale iscrizione a un Corso di Laurea, Laurea Magistrale o Master Universitario; questo solo nei limiti previsti dalla normativa statale e regolamentare d’Ateneo vigente ed esclusivamente qualora gli esami vengano sostenuti e superati con le medesime modalità previste dal Corso di Laurea, Laurea Magistrale o Master Universitario cui afferisce la richiesta di riconoscimento.

Il superamento degli esami di profitto conseguito con i titolari dei relativi corsi saranno considerati validi, ovviamente, anche ai fini del rilascio della presente Certificazione della Competenza.



Questa Certificazione consentirà al candidato di acquisire e/o di approfondire conoscenze e abilità nel campo del Commercio e dell’Imprenditoria, ed è stata progettata dopo un’attenta analisi del mercato del lavoro e delle competenze richieste dalle aziende in cerca di risorse da assumere, con dei percorsi formativi selezionati con lo scopo di fornire conoscenze essenziali a coloro che, terminati gli studi, intendono realizzarsi nel settore del Commercio e dell’Economia. E’ altresì qualificante per i professionisti del settore e per gli imprenditori che hanno già un’attività/carriera avviata, ma che necessitano di approfondimenti e, soprattutto, di aggiornamento.



STARTUP D'IMPRESA, INNOVAZIONE E IMPRENDITORIALITÀ

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, in collaborazione con UNIONCAMERE, rende periodicamente disponibili dei report sull’andamento del lavoro nel settore Commerciale in Italia, dov’è ad esempio evidenziato che la figura professionale dell’ “Imprenditore e Responsabile di piccole aziende nel commercio”, appartenente alla macroarea dei Legislatori, Imprenditori e alta dirigenza, risulta avere una necessità di ulteriore formazione dell’82% necessaria per soddisfare i criteri di assunzione e per poter svolgere autonomamente la professione.

Nel 2018 per questa professione si sono rilevati 2500 posti disponibili: tra questi, il livello d’istruzione richiesto ai candidati è stato per il 41,9% il Diploma secondario e per il 58,1% il titolo Universitario. La difficoltà complessiva di reperimento dei candidati è del 43% secondo i maggiori brand che vogliono aumentare e/o ampliare i propri punti vendita, e che ricercano figure di responsabilità.

La presente certificazione, quindi, ha l’obiettivo di fornire ai diplomati e/o ai laureati la possibilità di potersi specializzare in campo Economico, Commerciale e Imprenditoriale, puntando anche e soprattutto all’innovazione, per rispondere ai mutamenti che l’introduzione e lo sviluppo del commercio online ha apportato nel mondo delle aziende.

Il progetto per questa Certificazione è stato creato pensando di fornire all’utente delle competenze fondamentali che gli consentono di affrontare, consapevolmente, tutte le problematiche che un’attività commerciale può riscontrare nelle molteplici fasi della sua organizzazione.
Importante è quindi fornire ai candidati a questa professione:

  • nozioni e principi sulle funzioni fondamentali dell’azienda, e in particolare sulle imprese startup;
  • concetti che consentano la pianificazione e la strutturazione di un accurato Business Plan;
  • capacità di gestione del settore vendite e marketing;
  • strumenti di utilizzo, analisi, valutazione e gestione delle campagne di web e digital marketing.
A questo percorso didattico è stata aggiunta una Certificazione Informatica ESB (Entrepreneurship and Small Business) , altamente qualificante ma non discriminante per i candidati, infatti non è necessario per gli utenti avere esperienza nel mondo reale come manager di piccole imprese per sostenere e superare l'esame.

In termini di Crediti Formativi, La Certificazione “Startup d’Impresa, Innovazione e Imprenditorialità” ha un ‘peso equivalente’ di 36 CFU, rispettivamente:
  • 9 crediti per il modulo di Economia Aziendale
  • 6 crediti per il modulo di Business plan ed Economia delle imprese di Startup;
  • 9 crediti per il modulo Gli Istituti Giuridici della startup;
  • 6 crediti per il modulo di Web Marketing;
  • 6 crediti per la Certificazione informatica ESB.

ISCRIZIONE E COSTO


CONSEGUIMENTO E RILASCIO DELLA CERTIFICAZIONE DELLA COMPETENZA

La Certificazione delle Competenze “Startup d’Impresa, Innovazione e Imprenditorialità” viene conseguita al termine del percorso formativo, frequentando tutti i corsi previsti in modalità elearning e superando con successo gli esami dei quattro insegnamenti, esami costituiti ognuno da un test multiple‐choice di 30 domande, da svolgere in sede in aula controllata in modalità paper-based o computer-based. Tempo max = 1 ora, l’esame si intende superato se si risponde correttamente ad almeno 18 domande (0 = risposta sbagliata o non data, 1= risposta esatta). Ogni esame può essere ripetuto, nel caso in cui non vada a buon fine, a distanza di almeno 60 gg. dal primo sostenimento.

Il superamento dei quattro esami e della certificazione informatica prevista dal piano di studio consentirà al candidato di ottenere il badge e la relativa attestazione, rilasciati mediante sistema di digital credentialing .Bestr.

I CFU relativi potranno essere riconosciuti, a seguito di presentazione di una esplicita richiesta all'ufficio preposto della Segreteria Studenti, al fine di una eventuale iscrizione a un Corso di Laurea, Laurea Magistrale o Master Universitario; questo solo nei limiti previsti dalla normativa statale e regolamentare d’Ateneo vigente ed esclusivamente qualora gli esami vengano sostenuti e superati con le medesime modalità previste dal Corso di Laurea, Laurea Magistrale o Master Universitario cui afferisce la richiesta di riconoscimento.

Il superamento degli esami di profitto conseguito con i titolari dei relativi corsi saranno considerati validi, ovviamente, anche ai fini del rilascio della presente Certificazione della Competenza.



Questa Certificazione consentirà al candidato di acquisire e/o di approfondire conoscenze e abilità nel campo del Commercio e dell’Imprenditoria, ed è stata progettata dopo un’attenta analisi del mercato del lavoro e delle competenze richieste dalle aziende in cerca di risorse da assumere, con dei percorsi formativi selezionati con lo scopo di fornire conoscenze essenziali a coloro che, terminati gli studi, intendono realizzarsi nel settore del Commercio e dell’Economia. E’ altresì qualificante per i professionisti del settore e per gli imprenditori che hanno già un’attività/carriera avviata, ma che necessitano di un grado maggiore di approfondimento.



MANAGEMENT IMPRENDITORIALE

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, in collaborazione con UNIONCAMERE, rende periodicamente disponibili dei report sull’andamento del lavoro nel settore Commerciale in Italia, dov’è ad esempio evidenziato che la figura professionale dell’ “Imprenditore e Responsabile di piccole aziende nel commercio”, appartenente alla macroarea dei Legislatori, Imprenditori e alta dirigenza, risulta avere una necessità di ulteriore formazione dell’82% necessaria per soddisfare i criteri di assunzione e per poter svolgere autonomamente la professione.

Nel 2018 per questa professione si sono rilevati 2500 posti disponibili: tra questi, il livello d’istruzione richiesto ai candidati è stato per il 41,9% il Diploma secondario e per il 58,1% il titolo Universitario. La difficoltà complessiva di reperimento dei candidati è del 43% secondo i maggiori brand che vogliono aumentare e/o ampliare i propri punti vendita, e che ricercano figure dirigenziali.

La presente certificazione, quindi, ha l’obiettivo di fornire ai diplomati e/o ai laureati la possibilità di potersi specializzare in campo Economico, Commerciale e Imprenditoriale, approfondendo tematiche giuridiche relative al diritto sindacale e del lavoro, e acquisendo competenze specifiche sui processi di selezione e gestione del personale in rapporto all’azienda.

Il progetto per questa Certificazione è stato creato pensando di fornire all’utente delle competenze fondamentali che gli consentono di affrontare, consapevolmente, tutte le problematiche che un’attività commerciale può riscontrare nelle molteplici fasi della sua organizzazione.
Importante è quindi fornire ai candidati a questa professione:

  • nozioni e principi sulle funzioni fondamentali dell’azienda;
  • concetti sull’organizzazione aziendale e gestione dell’Impresa;
  • nozioni sul diritto del lavoro;
  • conoscenza dei metodi di base e degli strumenti che ciascun tipo d’impresa, anche individuale, può utilizzare per comunicare;
  • ambiti applicativi della Comunicazione d’Impresa;
  • strumenti di selezione e gestione del personale.

Per questo motivo, grazie ai corsi di Laurea che E-Campus offre, è possibile fornire al proprietario della Certificazione, nozioni didattiche e competenze in diversi ambiti:
  • ECONOMIA AZIENDALE
  • DIRITTO DEL LAVORO
  • COMUNICAZIONE D’IMPRESA
  • SELEZIONE E GESTIONE DELLE RISORSE UMANE
A questo percorso didattico è stata aggiunta una Certificazione Informatica ESB (Entrepreneurship and Small Business) , altamente qualificante ma non discriminante per i candidati, infatti non è necessario per gli utenti avere esperienza nel mondo reale come manager di piccole imprese per sostenere e superare l'esame.

In termini di Crediti Formativi, La Certificazione “Management Imprenditoriale” ha un ‘peso equivalente’ di 39 CFU, rispettivamente:
  • 9 crediti per il modulo di Economia Aziendale
  • 9 crediti per il modulo di Diritto del Lavoro;
  • 6 crediti per il modulo di Comunicazione d’Impresa;
  • 9 crediti per il modulo di Selezione e Gestione delle Risorse Umane;
  • 6 crediti per la Certificazione informatica ESB.

ISCRIZIONE E COSTO


CONSEGUIMENTO E RILASCIO DELLA CERTIFICAZIONE DELLA COMPETENZA

La Certificazione delle Competenze “Management Imprenditoriale” viene conseguita al termine del percorso formativo, frequentando tutti i corsi previsti in modalità elearning e superando con successo gli esami dei quattro insegnamenti, esami costituiti ognuno da un test multiple‐choice di 30 domande, da svolgere in sede in aula controllata in modalità paper-based o computer-based. Tempo max = 1 ora, l’esame si intende superato se si risponde correttamente ad almeno 18 domande (0 = risposta sbagliata o non data, 1= risposta esatta). Ogni esame può essere ripetuto, nel caso in cui non vada a buon fine, a distanza di almeno 60 gg. dal primo sostenimento.

Il superamento dei quattro esami e della certificazione informatica prevista dal piano di studio consentirà al candidato di ottenere il badge e la relativa attestazione, rilasciati mediante sistema di digital credentialing .Bestr.

I CFU relativi potranno essere riconosciuti, a seguito di presentazione di una esplicita richiesta all'ufficio preposto della Segreteria Studenti, al fine di una eventuale iscrizione a un Corso di Laurea, Laurea Magistrale o Master Universitario; questo solo nei limiti previsti dalla normativa statale e regolamentare d’Ateneo vigente ed esclusivamente qualora gli esami vengano sostenuti e superati con le medesime modalità previste dal Corso di Laurea, Laurea Magistrale o Master Universitario cui afferisce la richiesta di riconoscimento.

Il superamento degli esami di profitto conseguito con i titolari dei relativi corsi saranno considerati validi, ovviamente, anche ai fini del rilascio della presente Certificazione della Competenza.



Questa Certificazione consentirà al candidato di acquisire e/o di approfondire conoscenze e abilità nel campo dell’ingegneria energetica, ed è stata progettata dopo un’attenta analisi del mercato del lavoro e delle competenze richieste dalle aziende in cerca di risorse da assumere, con dei percorsi formativi selezionati con lo scopo di fornire conoscenze fondamentali a coloro che, terminati gli studi, intendono iniziare una professione tecnica, specifica per la progettazione di impianti energetici. E’ altresì qualificante per i professionisti che già operano in questo settore, ma che necessitano di approfondimento e/o soprattutto aggiornamento, considerato il costante aumento dell’impiego di nuove tecnologie in materia di energie rinnovabili.



SISTEMI ENERGETICI ECOSOSTENIBILI

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, in collaborazione con UNIONCAMERE, rende periodicamente disponibili dei report sull’andamento del lavoro in Italia. Da questi viene evidenziato che, la figura professionale del “Tecnico del risparmio energetico e delle energie rinnovabili”, appartenente alla macro area delle professioni tecniche in campo ingegneristico, risulta avere, secondo i datori di lavoro che ricercano queste figure specializzate, una necessità di ulteriore formazione per svolgere le specifiche mansioni tecniche, pari al 99%.

Nel 2018 per questa professione si sono rilevati solo 590 posti disponibili (in aumento nel 2019) , anche se il numero risulta essere relativamente basso, la specializzazione necessaria per svolgere la mansione lavorativa è estremamente elevata; infatti, il livello d’istruzione richiesto ai candidati è stato per il 17,9% il Diploma secondario e per l’82,1% il titolo Universitario. La difficoltà complessiva di reperimento dei candidati è del 47%, tra questi il 6,2% ritiene di non possedere una preparazione adeguata.

La presente certificazione, quindi, ha l’obiettivo di fornire ai diplomati e/o ai laureati abilità tecniche in progettazione di impianti energetici e conoscenze teoriche per poter riuscire ad individuare nuovi metodi di conversione dell'energia, partendo dalle fonti primarie disponibili in natura; con lo scopo finale di aumentare il risparmio energetico e ridurre l'impatto ambientale.

Il progetto per questa Certificazione è stato creato pensando di fornire al learner delle competenze che gli consentano di assistere gli specialisti della produzione di energie rinnovabili nell’applicazione di tecniche di risparmio energetico.
Per questo motivo, grazie ai corsi di Laurea che E-Campus offre, è possibile fornire al proprietario della Certificazione, nozioni didattiche e competenze in due differenti ambiti di insegnamento (Scienze Biologiche e Ingegneria Industriale, Civile e Ambientale), apparentemente distanti fra loro, ma utili al fine di creare un percorso didattico su misura per la figura professionale del "Tecnico del risparmio energetico e delle energie rinnovabili".
Gli Insegnamenti che compongono la Certificazione "Sistemi Energetici" sono:

  • FISICA TECNICA E IMPIANTI TECNICI
  • MISURE E CONTROLLO DELL’EFFICIENZA DEGLI EDIFICI
  • MACCHINE E SISTEMI ENERGETICI
  • CONSERVAZIONE DELLA NATURA E DELLE SUE RISORSE
  • ENERGETICA

A questo percorso didattico, è stata aggiunta una Certificazione Informatica AUTOCAD ACU (Autodesk Certified User), per attestare le competenze sul software di progettazione autocad, fornendo le credenziali per ricoprire una occupazione lavorativa in ambito di progettazione assistita (CAD) che consente di creare accurati disegni 2D e 3D.

In termini di Crediti Formativi, La Certificazione “Sistemi Energetici Ecosostenibili” ha un ‘peso equivalente’ di 40 CFU, rispettivamente:
  • 9 crediti per il modulo di Fisica Tecnica e Impianti Tecnici;
  • 6 crediti per il modulo di Misure e controllo dell’efficienza degli edifici;
  • 9 crediti per il modulo di Macchine e Sistemi energetici;
  • 6 crediti per il modulo di Conservazione della natura e delle sue risorse;
  • 6 crediti per il modulo di Energetica;
  • 4 crediti per la Certificazione informatica ACU AUTOCAD.

ISCRIZIONE E COSTO


CONSEGUIMENTO E RILASCIO DELLA CERTIFICAZIONE DELLA COMPETENZA

La Certificazione delle Competenze “Sistemi Energetici Ecosostenibili” viene conseguita al termine del percorso formativo, frequentando tutti i corsi previsti in modalità elearning e superando con successo gli esami degli insegnamenti, esami costituiti ognuno da un test multiple‐choice di 30 domande, da svolgere in sede in aula controllata in modalità paper-based o computer-based. Tempo max = 1 ora, l’esame si intende superato se si risponde correttamente ad almeno 18 domande (0 = risposta sbagliata o non data, 1= risposta esatta). Ogni esame può essere ripetuto, nel caso in cui non vada a buon fine, a distanza di almeno 60 gg. dal primo sostenimento.

Il superamento dei cinque esami e della certificazione informatica prevista dal piano di studio consentirà al candidato di ottenere il badge e la relativa attestazione, rilasciati mediante sistema di digital credentialing .Bestr.

I CFU relativi potranno essere riconosciuti, a seguito di presentazione di una esplicita richiesta all'ufficio preposto della Segreteria Studenti, al fine di una eventuale iscrizione a un Corso di Laurea, Laurea Magistrale o Master Universitario; questo solo nei limiti previsti dalla normativa statale e regolamentare d’Ateneo vigente ed esclusivamente qualora gli esami vengano sostenuti e superati con le medesime modalità previste dal Corso di Laurea, Laurea Magistrale o Master Universitario cui afferisce la richiesta di riconoscimento.

Il superamento degli esami di profitto conseguito con i titolari dei relativi corsi saranno considerati validi, ovviamente, anche ai fini del rilascio della presente Certificazione della Competenza



Questa Certificazione consentirà al candidato di acquisire e/o di approfondire conoscenze e abilità nel campo dell’ingegneria elettronica, con particolare attenzione allo sviluppo e alla scrittura di programmi per memorizzare, ricercare ed elaborare informazioni e dati in elaboratori industriali. La certificazione è stata progettata dopo un’attenta analisi del mercato del lavoro e delle competenze richieste dalle aziende in cerca di risorse da assumere; è strutturata su dei percorsi formativi selezionati con lo scopo di fornire conoscenze essenziali a coloro che, terminati gli studi, intendono realizzarsi nel settore della programmazione dei sistemi di elaborazione e controllo. E’ altresì qualificante per i professionisti del settore che hanno la necessità di certificare le proprie competenze ai fini lavorativi, acquisendo inoltre un grado maggiore di approfondimento e/o aggiornamento



PROGRAMMATORE ELETTRONICO PER IMPIANTI INDUSTRIALI

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, in collaborazione con UNIONCAMERE, rende periodicamente disponibili dei report sull’andamento del lavoro nel settore dell’automazione in Italia, dov’è ad esempio evidenziato che la figura professionale del “programmatore ed installatore di sistemi elettrico-elettronici”, appartenente alla macro area delle professioni tecniche in campo scientifico, ingegneristico e della produzione, risulta avere una difficoltà complessiva di reperimento dei candidati del 56 %, secondo i datori di lavoro che ricercano professionisti appartenenti a questo settore.

Nel 2018 per questa professione si sono rilevati 24.840 posti disponibili: tra questi, il livello d’istruzione richiesto ai candidati è stato per il 46,5% il Diploma secondario e per il 53,2% il titolo Universitario; tra questi, i datori di lavoro hanno comunque riscontrato un grado di preparazione inadeguata pari al 34,3% che mette in risalto, per questi professionisti, una necessità di ulteriore formazione dell’89%, indispensabile per soddisfare i criteri di assunzione e per mantenere la posizione lavorativa.

Questi dati evidenziano l’elevata richiesta da parte del mercato del lavoro di professionisti - diplomati e/o laureati - specializzati nel programmare i controllori a logica programmabile (PLC), ma anche e soprattutto l’importanza di fornire a questi ultimi una preparazione mirata che certifichi le competenze lavorative acquisite.

Con la presente certificazione eCampus vuole fornire al learner le conoscenze e le competenze fondamentali che gli consentiranno di svolgere in maniera autonoma la professione di programmatore ed installatore di sistemi elettrico-elettronici, quali:

  • elaborazione e trasmissione dei dati negli impianti industriali contraddistinti da un elevato livello di automazione;
  • programmazione in plc dei piccoli computer industriali per calcoli veloci per l'automazione industriale;
  • progettazione e programmazione software per la produzione di apparecchiature e sistemi elettronici;
  • installazione e configurazione dell'hardware;
  • rilevazione delle funzionalità dei macchinari e ottimizzazione del relativo sistema di automazione, in particolare l'interfaccia utente;
  • assistenza tecnica agli operatori degli impianti;
  • adattamento dei sistemi elettronici alle esigenze della clientela.

Per questo motivo, grazie ai corsi di Laurea che eCampus offre, è possibile fornire al proprietario della Certificazione, nozioni didattiche e competenze in quattro materie, che richiedono allo studente una conoscenza matematica pregressa, e che forniscono però una solida base per il tecnico programmatore ed installatore di sistemi elettrico-elettronici:
  • FONDAMENTI DI INFORMATICA
  • FONDAMENTI DI AUTOMATICA
  • INGEGNERIA DEL SOFTWARE
  • AUTOMAZIONE INDUSTRIALE

A questo percorso didattico, è stata aggiunta una Certificazione Informatica AUTOCAD ACU (Autodesk Certified User), per attestare le competenze sul software di progettazione AutoCad, fornendo le credenziali per ricoprire una occupazione lavorativa in ambito di progettazione assistita (CAD) che consente di creare accurati disegni 2D e 3D.

In termini di Crediti Formativi, La Certificazione “Programmatore Elettronico per Impianti Industriali ” ha un ‘peso equivalente’ di 37 CFU, rispettivamente:
  • 12 crediti per il modulo di Fondamenti d’Informatica;
  • 9 crediti per il modulo di Fondamenti di Automatica;
  • 6 crediti per il modulo di Ingegneria del Software;
  • 6 crediti per il modulo di Automazione Industriale;
  • 4 crediti per la Certificazione informatica ACU AutoCad.

ISCRIZIONE E COSTO


CONSEGUIMENTO E RILASCIO DELLA CERTIFICAZIONE DELLA COMPETENZA

La Certificazione delle Competenze “Programmatore Elettronico per Impianti Industriali” viene conseguita al termine del percorso formativo, frequentando tutti i corsi previsti in modalità elearning e superando con successo gli esami degli insegnamenti, esami costituiti ognuno da un test multiple‐choice di 30 domande, da svolgere in sede in aula controllata in modalità paper-based o computer-based. Tempo max = 1 ora, l’esame si intende superato se si risponde correttamente ad almeno 18 domande (0 = risposta sbagliata o non data, 1= risposta esatta). Ogni esame può essere ripetuto, nel caso in cui non vada a buon fine, a distanza di almeno 60 gg. dal primo sostenimento.

Il superamento dei quattro esami e della certificazione informatica previsti dal piano di studio consentirà al candidato di ottenere il badge e la relativa attestazione, rilasciati mediante sistema di digital credentialing .Bestr.

I CFU relativi potranno essere riconosciuti, a seguito di presentazione di una esplicita richiesta all'ufficio preposto della Segreteria Studenti, al fine di una eventuale iscrizione a un Corso di Laurea, Laurea Magistrale o Master Universitario; questo solo nei limiti previsti dalla normativa statale e regolamentare d’Ateneo vigente ed esclusivamente qualora gli esami vengano sostenuti e superati con le medesime modalità previste dal Corso di Laurea, Laurea Magistrale o Master Universitario cui afferisce la richiesta di riconoscimento.

Il superamento degli esami di profitto conseguito con i titolari dei relativi corsi saranno considerati validi, ovviamente, anche ai fini del rilascio della presente Certificazione della Competenze.



Questa Certificazione consentirà al candidato di acquisire e/o di approfondire conoscenze e abilità in campo informatico, con particolare attenzione al settore dello sviluppo software. E’ stata progettata dopo un’attenta analisi del mercato del lavoro e delle competenze richieste dalle aziende in cerca di risorse da assumere, con dei percorsi formativi selezionati con lo scopo di fornire conoscenze essenziali a coloro che, terminati gli studi, intendono realizzarsi nel settore dell’IT (information technology).
E’ altresì qualificante per i professionisti del settore che hanno la necessità di certificare le proprie competenze ai fini lavorativi, acquisendo inoltre un grado maggiore di approfondimento e/o aggiornamento.



PROGRAMMATORE JAVA

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, in collaborazione con UNIONCAMERE, rende periodicamente disponibili dei report sull’andamento del lavoro nel settore dell’IT in Italia, dov’è ad esempio evidenziato che la figura professionale del “tecnico programmatore”, appartenente alla macro area delle professioni tecniche in campo scientifico, ingegneristico e della produzione, risulta avere una difficoltà complessiva di reperimento dei candidati pari al 56 %, secondo i datori di lavoro che ricercano professionisti in questo settore.

Nel 2018 per questa professione si sono rilevati 24.840 posti disponibili: tra questi, il livello d’istruzione richiesto ai candidati è stato per il 46,5% il Diploma secondario e per il 53,2% il titolo Universitario; tra questi, i datori di lavoro hanno comunque riscontrato un grado di preparazione inadeguata pari al 34,3% che mette in risalto, per questi professionisti, una necessità di ulteriore formazione dell’89%, indispensabile per soddisfare i criteri di assunzione e per mantenere la posizione lavorativa.
Questi dati evidenziano l’elevata richiesta da parte del mercato del lavoro di professionisti specializzati in tecniche di programmazione, ma anche e soprattutto l’importanza di fornire a questi ultimi una preparazione mirata e certificata.

Il progetto per questa certificazione è stato ideato pensando di fornire ai diplomati e/o ai laureati la possibilità di potersi specializzare nel settore delle tecnologie informatiche e dello sviluppo software. L’obiettivo è quello di fornire all’utente le conoscenze e le competenze fondamentali necessarie per assistere i progettisti e analisti di software, fornendo la capacità di:

  • problem-solving;
  • traduzione di istruzioni, di specifiche di controllo e di procedure in diagrammi logici di flusso per la programmazione in linguaggio informatico;
  • sviluppo e scrittura di programmi per memorizzare;
  • ricerca ed elaborazione informazioni e dati.

Per questo motivo, grazie ai corsi di Laurea che E-Campus offre, è possibile fornire al proprietario della Certificazione, nozioni didattiche e competenze in tre materie, collegate tra loro, che forniscono una solida base per il tecnico programmatore:
  • FONDAMENTI DI INFORMATICA
  • ALGORITMI E STRUTTURE DATI
  • LINGUAGGI DI PROGRAMMAZIONE

A questo percorso didattico è stata aggiunta una Certificazione Informatica Microsoft MTA (Microsoft Technology Associate) che convalida le conoscenze tecnologiche fondamentali per costruire una solida carriera nell'ambito dell' Information Technology (IT).
Le certificazioni MTA sono molteplici, coprono tre segmenti di certificazione: Infrastruttura IT, Database e Sviluppo Software, e offrono l'opportunità di sfruttare competenze IT che incontrano una larga domanda nel mercato del lavoro.
Nello specifico è stata inserita la certificazione INTRODUCTION TO PROGRAMMING USING JAVA EXAM: è una certificazione per principianti dell'MTA (sviluppo software), tratta dall’introduzione alla programmazione con l’utilizzo di Java; convalida le capacità e le conoscenze per scrivere, eseguire il debug e mantenere un codice Java ben formato e ben documentato.

In termini di Crediti Formativi, La Certificazione “Programmatore Java” ha un ‘peso equivalente’ di 34 CFU, rispettivamente:
  • 12 crediti per il modulo di Fondamenti di Informatica
  • 6 crediti per il modulo di Algoritmi e Strutture dati;
  • 12 crediti per il modulo di Linguaggi di Programmazione;
  • 4 crediti per la Certificazione informatica MTA.

ISCRIZIONE E COSTO


CONSEGUIMENTO E RILASCIO DELLA CERTIFICAZIONE DELLA COMPETENZA

La Certificazione delle Competenze “Programmatore Java” viene conseguita al termine del percorso formativo, frequentando tutti i corsi previsti in modalità elearning e superando con successo gli esami degli insegnamenti, esami costituiti ognuno da un test multiple‐choice di 30 domande, da svolgere in sede in aula controllata in modalità paper-based o computer-based. Tempo max = 1 ora, l’esame si intende superato se si risponde correttamente ad almeno 18 domande (0 = risposta sbagliata o non data, 1= risposta esatta). Ogni esame può essere ripetuto, nel caso in cui non vada a buon fine, a distanza di almeno 60 gg. dal primo sostenimento.

Il superamento dei tre esami e della certificazione informatica prevista dal piano di studio consentirà al candidato di ottenere il badge e la relativa attestazione, rilasciati mediante sistema di digital credentialing .Bestr.

I CFU relativi potranno essere riconosciuti, a seguito di presentazione di una esplicita richiesta all'ufficio preposto della Segreteria Studenti, al fine di una eventuale iscrizione a un Corso di Laurea, Laurea Magistrale o Master Universitario; questo solo nei limiti previsti dalla normativa statale e regolamentare d’Ateneo vigente ed esclusivamente qualora gli esami vengano sostenuti e superati con le medesime modalità previste dal Corso di Laurea, Laurea Magistrale o Master Universitario cui afferisce la richiesta di riconoscimento.

Il superamento degli esami di profitto conseguito con i titolari dei relativi corsi saranno considerati validi, ovviamente, anche ai fini del rilascio della presente Certificazione della Competenza.



Questa Certificazione consentirà al candidato di acquisire e/o di approfondire conoscenze e abilità in campo informatico, con particolare attenzione al settore dello sviluppo software per dispositivi mobili. E’ stata progettata dopo un’attenta analisi del mercato del lavoro e delle competenze richieste dalle aziende in cerca di risorse da assumere, con dei percorsi formativi selezionati con lo scopo di fornire conoscenze essenziali a coloro che, terminati gli studi, intendono realizzarsi nel settore dell’IT (information technology).
E’ altresì qualificante per i professionisti del settore che hanno la necessità di certificare le proprie competenze ai fini lavorativi, acquisendo inoltre un grado maggiore di approfondimento e/o aggiornamento.



SVILUPPATORE APP MOBILE

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, in collaborazione con UNIONCAMERE, rende periodicamente disponibili dei report sull’andamento del lavoro nel settore dell’IT in Italia, da questi si evidenzia che la figura professionale del “tecnico programmatore”, appartenente alla macro area delle professioni tecniche in campo scientifico, ingegneristico e della produzione, risulta avere una difficoltà complessiva di reperimento dei candidati pari al 56 %, secondo i datori di lavoro che ricercano professionisti in questo settore.

Nel 2018 per questa professione si sono rilevati 24.840 posti disponibili: tra questi, il livello d’istruzione richiesto ai candidati è stato per il 46,5% il Diploma secondario e per il 53,2% il titolo Universitario; tra questi, i datori di lavoro hanno comunque riscontrato un grado di preparazione inadeguata pari al 34,3% che mette in risalto, per questi professionisti, una necessità di ulteriore formazione dell’89%, indispensabile per soddisfare i criteri di assunzione e per mantenere la posizione lavorativa.
Questi dati evidenziano l’elevata richiesta da parte del mercato del lavoro di professionisti specializzati in tecniche di programmazione, ma anche e soprattutto l’importanza di fornire a questi ultimi una preparazione mirata che consenta loro di essere appetibili per il vasto settore dell’IT.
Il progetto per questa certificazione è stato ideato pensando di fornire ai diplomati e/o ai laureati la possibilità di potersi specializzare nel settore delle tecnologie informatiche e dello sviluppo software. L’obiettivo è quello di fornire all’utente le conoscenze e le competenze fondamentali necessarie per assistere i progettisti e analisti di software, fornendo la capacità di:

  • problem-solving;
  • traduzione di istruzioni, di specifiche di controllo e di procedure in diagrammi logici di flusso per la programmazione in linguaggio informatico;
  • sviluppo e scrittura di programmi per memorizzare, ricercare ed elaborare informazioni e dati;
  • progettazione e sviluppo di applicazioni mobili.

Per questo motivo, grazie ai corsi di Laurea che E-Campus offre, è possibile fornire al proprietario della Certificazione, nozioni didattiche e competenze in tre materie, collegate tra loro, che forniscono una solida base per il tecnico programmatore orientato allo sviluppo di App:
  • INTERFACCIAMENTO UTENTE E APP
  • PROGRAMMAZIONE APP 1
  • PROGRAMMAZIONE APP 2
  • SISTEMI OPERATIVI MOBILI

A questo percorso didattico sono state aggiunte due certificazioni informatiche Microsoft MTA (Microsoft Technology Associate) che convalidano le conoscenze tecnologiche fondamentali per costruire una solida carriera nell'ambito dell' Information Technology (IT), e una certificazione Apple.
Le certificazioni MTA sono molteplici, coprono tre segmenti di certificazione: Infrastruttura IT, Database e Sviluppo Software, e offrono l'opportunità di sfruttare competenze IT che incontrano una larga domanda nel mercato del lavoro.
Nello specifico sono state inserite le certificazioni MTA:
  • SOFTWARE DEVELOPMENT FUNDAMENTALS - fornisce le basi iniziali di sviluppo software (manutenzione dei server, programmazione orientata agli oggetti, sviluppo software a livello generale, applicazioni Web, applicazioni desktop e database).
  • INTRODUCTION TO PROGRAMMING USING JAVA EXAM: è una certificazione per principianti dell'MTA (sviluppo software), tratta dall’introduzione alla programmazione con l’utilizzo di Java; convalida le capacità e le conoscenze per scrivere, eseguire il debug e mantenere un codice Java ben formato e ben documentato.

A completamento della formazione la certificazione Apple per lo Sviluppo di App con Swift (APP DEVELOPMENT WITH SWIFT), affronta i concetti di base della programmazione Swift tra cui: sintassi, logica, strutture, funzioni e modelli.
Swift è un linguaggio di programmazione all'avanguardia, utilizzato per App popolari tra cui: Airbnb, KAYAK, TripAdvisor, Venmo e Yelp; si basa su Everyone Can Code, uno strumento gratuito e completo progettato da Apple per scrivere codice e creare app iOS.
In termini di Crediti Formativi, La Certificazione "Sviluppatore App mobile" ha un ‘peso equivalente’ di 39 CFU, rispettivamente:
  • 8 crediti per le Certificazioni informatiche MTA (4 ciascuna);
  • 9 crediti per il modulo di Interfacciamento utente e App;
  • 6 crediti per il modulo di programmazione App 1;
  • 6 crediti per il modulo di programmazione App 2;
  • 6 crediti per il modulo di Sistemi Operativi Mobili;
  • 4 crediti per la Certificazione informatica Apple.

ISCRIZIONE E COSTO


CONSEGUIMENTO E RILASCIO DELLA CERTIFICAZIONE DELLA COMPETENZA

La Certificazione delle Competenze “Sviluppatore App mobile” viene conseguita al termine del percorso formativo, frequentando tutti i corsi previsti in modalità elearning e superando con successo gli esami degli insegnamenti, esami costituiti ognuno da un test multiple‐choice di 30 domande, da svolgere in sede in aula controllata in modalità paper-based o computer-based. Tempo max = 1 ora, l’esame si intende superato se si risponde correttamente ad almeno 18 domande (0 = risposta sbagliata o non data, 1= risposta esatta). Ogni esame può essere ripetuto, nel caso in cui non vada a buon fine, a distanza di almeno 60 gg. dal primo sostenimento.

Il superamento dei quattro esami e delle tre certificazioni informatiche previste dal piano di studio consentirà al candidato di ottenere il badge e la relativa attestazione, rilasciati mediante sistema di digital credentialing .Bestr.

I CFU relativi potranno essere riconosciuti, a seguito di presentazione di una esplicita richiesta all'ufficio preposto della Segreteria Studenti, al fine di una eventuale iscrizione a un Corso di Laurea, Laurea Magistrale o Master Universitario; questo solo nei limiti previsti dalla normativa statale e regolamentare d’Ateneo vigente ed esclusivamente qualora gli esami vengano sostenuti e superati con le medesime modalità previste dal Corso di Laurea, Laurea Magistrale o Master Universitario cui afferisce la richiesta di riconoscimento.

Il superamento degli esami di profitto conseguito con i titolari dei relativi corsi saranno considerati validi, ovviamente, anche ai fini del rilascio della presente Certificazione della Competenza.



Questa Certificazione nasce dall’esigenza di fornire, al candidato, competenze mirate per ricoprire in maniera esaustiva la figura professionale di addetto all’attività di back-office.
Per back-office si intende un settore aziendale specifico, che riunisce il personale di supporto impegnato in tutte quelle attività che non sono direttamente collegate al reparto vendita o che comunque non hanno alcun contatto con il cliente. Gli esempi più classici sono Magazzino, Risorse umane, Contabilità, Tecnologia dell'informazione, Ufficio Acquisti, Amministrazione, ecc..
Le competenze necessarie, per svolgere la professione, dipendono dal settore in cui opera l’azienda e dall’area di attività in cui è impegnato ciascun professionista; in generale le figure professionali di questo tipo si occupano di attivare, eseguire e supportare singoli aspetti delle procedure di pianificazione, progettazione, amministrazione e gestione di un'impresa o di un'organizzazione svolgendo compiti di carattere non direttivo.



BACK OFFICE SPECIALIST

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, in collaborazione con UNIONCAMERE, rende periodicamente disponibili dei report settoriali sull’andamento del lavoro in Italia, da questi viene evidenziato che la figura professionale dell’ “addetto all’attività di back office”, appartenente alla macro area delle professioni esecutive nel lavoro d’ufficio, risulta essere una professione ampiamente richiesta nel mercato del lavoro, da aziende di svariate tipologie, per ricoprire posizioni in settori logistici commerciali e finanziari.

Nel 2018 infatti, per questa professione si sono rilevati ben 100.450 posti disponibili: tra questi, il livello d’istruzione richiesto ai candidati è stato per il 16,1% formazione professionale, 63,6% diploma secondario e per il 20,4% titolo universitario; tra questi, i datori di lavoro hanno riscontrato un grado di preparazione inadeguata pari al 38,2% che mette in risalto, per questi professionisti, una necessità di ulteriore formazione dell’83%, indispensabile per soddisfare a pieno i criteri di assunzione e per svolgere autonomamente l’attività lavorativa.
Il progetto per questa certificazione è stato ideato pensando di fornire ai diplomati e/o ai laureati la possibilità di acquisire competenze fondamentali in diverse aree disciplinari quali, tecnologia dell’informazione, settore commercio, amministrazione e contabilità e logistica aziendale.
L’obiettivo è quello di fornire una base di competenze specifiche ma che ricoprano più settori d’interesse, così che l’operatore possa essere preparato ad affrontare varie problematiche aziendali di tipo organizzativo-amministrativo, ed arrivare ad una soluzione evitando conseguenze negative per l’azienda.
Per questo motivo, grazie ai corsi di Laurea che E-Campus offre, è possibile fornire al proprietario della certificazione, nozioni didattiche e competenze in tre materie, che creano le giuste fondamenta per una carriera come addetto all’attività di back office:

  • ECONOMIA E GESTIONE DELLE IMPRESE
  • RAGIONERIA E CONTABILITA’ AZIENDALE
  • GESTIONE DELLE IMPRESE E MARKETING

A questo percorso didattico è stata aggiunta la certificazione informatica IC3_GS5 che fornisce e attesta le competenze IT di base per l’utilizzo del personal Computer, dei software di produttività e degli strumenti Internet. Per ottenere la Certificazione bisogna sostenere e superare 3 esami:
  • Modulo Computing Fundamentals: basato sul sistema operativo Microsoft Windows versione 10;
  • Modulo Key Applications: basato sugli applicativi della famiglia Microsoft Office versione 2016;
  • Modulo Living OnLine: basato su Google Chrome e servizio e-mail Web Outlook.com.

Questi esami sono allineati con le tecnologie attuali e con i moderni requisiti di alfabetizzazione digitale, compresi i social media, la collaborazione e il cloud computing.
La Certificazione IC3 è diffusa in 130 Paesi e tradotta in 32 lingue; ha pieno riconoscimento ai fini di concorsi o crediti formativi (MIUR ed Enti Pubblici).
In termini di Crediti Formativi, la Certificazione “Back office Specialist” ha un ‘peso equivalente’ di 29 CFU, rispettivamente:
  • 9 crediti per il modulo di Economia e Gestione delle Imprese;
  • 9 crediti per il modulo di Ragioneria e Contabilità aziendale;
  • 6 crediti per il modulo di Gestione delle Imprese e Marketing;
  • 5 crediti per la certificazione informatica IC3_GS5;
ISCRIZIONE E COSTO


CONSEGUIMENTO E RILASCIO DELLA CERTIFICAZIONE DELLA COMPETENZA

La Certificazione delle Competenze “Back office Specialist” viene conseguita al termine del percorso formativo, frequentando tutti i corsi previsti in modalità elearning e superando con successo gli esami degli insegnamenti, esami costituiti ognuno da un test multiple‐choice di 30 domande, da svolgere in sede in aula controllata in modalità paper-based o computer-based. Tempo max = 1 ora, l’esame si intende superato se si risponde correttamente ad almeno 18 domande (0 = risposta sbagliata o non data, 1= risposta esatta). Ogni esame può essere ripetuto, nel caso in cui non vada a buon fine, a distanza di almeno 60 gg. dal primo sostenimento.

Il superamento dei tre esami e della certificazione informatica previsti dal piano di studio consentirà al candidato di ottenere il badge e la relativa attestazione, rilasciati mediante sistema di digital credentialing .Bestr.

I CFU relativi potranno essere riconosciuti, a seguito di presentazione di una esplicita richiesta all'ufficio preposto della Segreteria Studenti, al fine di una eventuale iscrizione a un Corso di Laurea, Laurea Magistrale o Master Universitario; questo solo nei limiti previsti dalla normativa statale e regolamentare d’Ateneo vigente ed esclusivamente qualora gli esami vengano sostenuti e superati con le medesime modalità previste dal Corso di Laurea, Laurea Magistrale o Master Universitario cui afferisce la richiesta di riconoscimento.

Il superamento degli esami di profitto conseguito con i titolari dei relativi corsi saranno considerati validi, ovviamente, anche ai fini del rilascio della presente Certificazione della Competenza.